Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Andreola Verv Prosecco Doc Extra Dry

Altre viste

Andreola Verv Prosecco Doc Treviso Extra Dry

7.54

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: AND02
Produttore: Andreola
Categoria: Vini | Prosecchi |

Disponibile

7,54 €  IVA inclusa
Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Andreola
Prodotto: Verv

Nazione: Italia
Regione: Veneto
Tipologia: Prosecco
Dosaggio: Extra Dry

Vitigni: 100% Glera
Denominazione: Prosecco Treviso DOC
Zona di produzione: Falla di Soligno (Tv)

Annata: S/A
Gradazione : 11%
Servire: 6/8° C
Formato: 0,75 l

Dettagli

Produttore: Andreola
Prodotto: Verv

Nazione: Italia
Regione: Veneto
Tipologia: Prosecco
Dosaggio: Extra Dry

Vitigni: 100% Glera
Denominazione: Prosecco Treviso DOC
Zona di produzione: Falla di Soligno (Tv)

Annata: S/A
Gradazione : 11%
Servire: 6/8° C
Formato: 0,75 l

Colore: Giallo paglierino, dal perlage fine e persistente.
Olfatto: Al naso esprime tutta la tipicità della tipologia grazie a note fruttate di mela verde e sentori floreali.
Gusto: Al palato è fresco e al tempo stesso morbido, equilibrato ed armonioso. Finale pulito, di media persistenza
Abbinamenti Anche come aperitivo, ben si abbina a tutto pasto.

Altimetria: 250 metri s.l.m.
Tipologia di terreno: argilloso con sottosuolo di arenaria
Sistema di allevamento: cappuccina modificato
Densità di impianto: 3000 - 4000 ceppi per ettaro
Produzione per ettaro: 180 q/ha
Residuo zuccherino: 17 g/l
Pressione: 4.2 atm



Andreola

 

La Pedemontana trevigiana ed in particolare le colline che da Valdobbiadene si estendono verso Conegliano, mostrano da secoli nobiltà e vocazione per la coltivazione della vite. Ma quali sono le caratteristiche della zona? Perchè il prosecco con la P maiuscola ha origine proprio da questi dolci pendii?

La fortuna di queste zone sta, ovviamente, in un insieme di fattori di origine geologica e climatica.

L’area di produzione del Valdobbiadene-Conegliano coltiva la vite su circa 3600 ettari di terreno ad un’altitudine compresa tra i 50 e i 500 metri s.l.m. e produce annualmente una media di 400 mila quintali d’uva. Nel cuore di queste colline, nello specifico territorio di S. Pietro di Barbozza, si estende una microzona di 106 ettari selezionati da cui si produce il Valdobbiadene Prosecco superiore di Cartizze.

Le molteplici peculiarità chimico-fisiche dei terreni, le esposizioni, le pendenze, le altimetrie e i microclimi determinano le diversità che caratterizzano i prosecchi coltivati in queste fasce collinari costituite da catene parallele che si estendono con direzione Est-Ovest, abbracciate dal fiume Piave ad occidente, il Meschio ed il torrente Crevada ad oriente.
La zona è inoltre suddivisa  in due distretti dal fiume Soligo: quello occidentale denominato Mandamento di Valdobbiadene (a cui appartengono le colline di Valdobbiadene, Combai, Miane, Farra di Soligo, Soligo, Col S. Martino e Vidor) e il Mandamento di Conegliano (che comprende i pendii di Conegliano, Carpesica, Ogliano, Feletto, Refrontolo, Susegana, Solighetto e Pieve di Soligo).

Questi cordoni paralleli di colline sono composti da terreni di diversa origine geologica. Tre le ere di formazione: quella secondaria (Cretaceo inferiore, Cretaceo medio, Cretaceo superiore), la terziaria (Miocene, Pliocene, Pontico) e l’era quaternaria.
Le colline di Conegliano (S. Pietro di Feletto e Susegana) si sono formate a seguito di fenomeni alluvionali iniziati nel Miocene e proseguiti fino al periodo glaciale; sono terreni generalmente pesanti e in parte ferrettizzati di colore rosso scuro.
La zona di Vittorio Veneto (Andreola Prosecco in Valdobbiadene - Territorio Conegliano ValdobbiadeneCarpesica, Scomigo, Ogliano, e Colle Umberto) è caratterizzata da terreni permeabili, profondi, con abbondante scheletro, ed hainvece un’origine morenica di formazione quaternaria.
I pendii che da Serravalle si estendono ad occidente verso Cison di Valmarino, fino a S. Pietro di Barbozza, sono costituiti da calcari argillosi, marne, arenarie, e mollose del miocene. Questi sono i terreni con le caratteristiche fisico-chimiche più rinomate per la produzione del prosecco.

Infine,  le colline che da Valdobbiadene scendono verso Vidor, sono molto diverse tra di loro in quanto costituite da un alternarsi di depositi morenici, terrazzi alluvionali, e conoidi di deiezione.

La terra del Valdobbiadene-Conegliano rappresenta quindi un punto d’incontro particolare tra storia e fenomeni geologici diversi la cui mescolanza, associata ad un’ importante escursione termica generata dalle vicine montagne, ci ha restituito un terreno capace di generare i profumi, gli aromi e le armonie tipiche del nostro amato Prosecco.

 

     
     
     
     
     

 

Ulteriori informazioni

Annata S.A.
Formato 0,75 litri
Dosaggio Extra Dry
Metodo Charmat
Classificazione DOC
Nazione Italia
Regione Veneto
Cantina Andreola
Tipologia Prosecco
Vitigno Glera
Denominazione Prosecco Doc
Abbinamenti Antipasti, Crostacei, Crudi di pesce, Crudità, Dolci, Formaggi , Primi piatti, Sushi
Riconoscimenti No
La Pedemontana trevigiana ed in particolare le colline che da Valdobbiadene si estendono verso Conegliano, mostrano da secoli nobiltà e vocazione per la coltivazione della vite. Ma quali sono le caratteristiche della zona? Perchè il prosecco con la P maiuscola ha origine proprio da questi dolci pendii? La fortuna di queste zone sta, ovviamente, in un insieme di fattori di origine geologica e climatica. L’area di produzione del Valdobbiadene-Conegliano coltiva la vite su circa 3600 ettari di terreno ad un’altitudine compresa tra i 50 e i 500 metri s.l.m. e produce annualmente una media di 400 mila quintali d’uva. Nel cuore di queste colline, nello specifico territorio di S. Pietro di Barbozza, si estende una microzona di 106 ettari selezionati da cui si produce il Valdobbiadene Prosecco superiore di Cartizze. Le molteplici peculiarità chimico-fisiche dei terreni, le esposizioni, le pendenze, le altimetrie e i microclimi determinano le diversità che caratterizzano i prosecchi coltivati in queste fasce collinari costituite da catene parallele che si estendono con direzione Est-Ovest, abbracciate dal fiume Piave ad occidente, il Meschio ed il torrente Crevada ad oriente. La zona è inoltre suddivisa in due distretti dal fiume Soligo: quello occidentale denominato Mandamento di Valdobbiadene (a cui appartengono le colline di Valdobbiadene, Combai, Miane, Farra di Soligo, Soligo, Col S. Martino e Vidor) e il Mandamento di Conegliano (che comprende i pendii di Conegliano, Carpesica, Ogliano, Feletto, Refrontolo, Susegana, Solighetto e Pieve di Soligo). Questi cordoni paralleli di colline sono composti da terreni di diversa origine geologica. Tre le ere di formazione: quella secondaria (Cretaceo inferiore, Cretaceo medio, Cretaceo superiore), la terziaria (Miocene, Pliocene, Pontico) e l’era quaternaria. Le colline di Conegliano (S. Pietro di Feletto e Susegana) si sono formate a seguito di fenomeni alluvionali iniziati nel Miocene e proseguiti fino al periodo glaciale; sono terreni generalmente pesanti e in parte ferrettizzati di colore rosso scuro. La zona di Vittorio Veneto (Andreola Prosecco in Valdobbiadene - Territorio Conegliano ValdobbiadeneCarpesica, Scomigo, Ogliano, e Colle Umberto) è caratterizzata da terreni permeabili, profondi, con abbondante scheletro, ed hainvece un’origine morenica di formazione quaternaria. I pendii che da Serravalle si estendono ad occidente verso Cison di Valmarino, fino a S. Pietro di Barbozza, sono costituiti da calcari argillosi, marne, arenarie, e mollose del miocene. Questi sono i terreni con le caratteristiche fisico-chimiche più rinomate per la produzione del prosecco. Infine, le colline che da Valdobbiadene scendono verso Vidor, sono molto diverse tra di loro in quanto costituite da un alternarsi di depositi morenici, terrazzi alluvionali, e conoidi di deiezione. La terra del Valdobbiadene-Conegliano rappresenta quindi un punto d’incontro particolare tra storia e fenomeni geologici diversi la cui mescolanza, associata ad un’ importante escursione termica generata dalle vicine montagne, ci ha restituito un terreno capace di generare i profumi, gli aromi e le armonie tipiche del nostro amato Prosecco.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Andreola Verv Prosecco Doc Treviso Extra Dry




X