Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Cottanera Etna Rosso Doc 2012

Altre viste

- 16%

Cottanera Etna Rosso Doc 2012

22.999

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: COT02
Produttore: Cottanera

Disponibile

Prezzo di listino: 27,33 €

Special Price 23,00 €  IVA inclusa

Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Cottanera
Prodotto: Etna Rosso Doc
Nazione: Italia
Regione: Sicilia
Tipologia: Rosso
Vitigni: 90% Nerello Mascalese, 10% Nerello Cappuccino
Denominazione: Etna Rosso Doc
Zona di produzione: Castiglione di Sicilia Contrada Cottanera e Contrada Feudo di Mezzo
Annata: 2012
Gradazione : 13,5 %
Servire: temperatura di servizio 18° - 20° C
Formato: 0,75 l

Longevità: 5 - 10 anni

Dettagli

Produttore: Cottanera
Prodotto: Etna Rosso Doc
Nazione: Italia
Regione: Sicilia
Tipologia: Rosso
Vitigni: 90% Nerello Mascalese, 10% Nerello Cappuccino
Denominazione: Etna Rosso Doc
Zona di produzione: Castiglione di Sicilia Contrada Cottanera e Contrada Feudo di Mezzo
Annata: 2012
Gradazione : 13,5 %
Servire: temperatura di servizio 18° - 20° C
Formato: 0,75 l

Longevità: 5 - 10 anni

Colore: Rosso rubino acceso.
Olfatto: Delicati sentori floreali
Gusto: Bouquet di frutti rossi, con note spiccate di lampone e mirtillo; freschezza e pulizia nel finale
Abbinamenti gastronomici: Accompagna piatti saporiti e speziati.

L'Etnarosso DOC è prodotto dalle uve di Nerello Mascalese e Nerello Cappuccio. Un vino elegante e prezioso, dalla personalità unica, ricco di aromi floreali particolarmente intensi con note che possono variare anche sui frutti rossi, in condizioni di elevata freschezza aromatica, quali sono quelle che si verificano sull'Etna. In bocca il vino ha grande struttura con tannini molto fitti ed austeri ma non secchi. La grande lunghezza nel finale ci conferma che ci troviamo di fronte ad un grande vino destinato alla longevità.

Numero di bottiglie 20.000
Altitudine 750-770 metri s.l.m.
Età media dei vigneti 20-25 anni
Resa 60 quintali di uve per ettaro
Sistema di allevamento cordone speronato
Densità di impianto 5700 piante per ettaro
Vinificazione diraspatura e macerazione a contatto con le bucce a temperatura controllata di 26-28°C per circa 25–30 giorni.
Fermentazione a temperatura cantrollate di 26-28°C con costanti rimontaggi e follature. Malolattica in carati di rovere francese da 500 litri
Affinamento 150% viene affinato per 9 mesi in botti grandi di Rovere Francese di media tostatura. Il restante 50% è invece affinato sempre per 9 mesi in barrique di Rovere Francese di media tostatura. Seguono 18 mesi di affinamento in bottiglia
PH 3,51
Acidità Totale 5,2 g/lt
Tipo di suolo lavico-alluvionale e lavico
Epoca vendemmiale seconda decade di ottobre
Vendemmia manuale in cassetta


L'azienda:

Scorre l'Etna nella linfa dei vigneti di Cottanera che, con la sua viticoltura di frontiera, rappresenta una delle più interessanti realtà del panorama enologico italiano e internazionale. Quelli di Cottanera sono vigneti che sorgono sulla pietra lavica, a 700 metri sul livello del mare, lungo le pendici settentrionali del vulcano, e che si avvitano con il respiro dell'Etna diventando lo specchio di un territorio unico, prezioso, suggestivo e ricco di fascino. Il nome, scelto dall'azienda, è legato a un antico borgo rurale che limita i vigneti di famiglia lungo la riva del fiume Alcantara.

Cottanera è un gioiello di 100 ettari tutti accorpati, dei quali 65 vitati.

I vigneti e la cantina si trovano a Castiglione di Sicilia (CT), dove, quindi, si svolgono tutte le fasi della filiera dalla raccolta all'imbottigliamento.

"Per guardare al futuro non possiamo non tenere conto dell'educazione che abbiamo ricevuto. La terra, come mi ha insegnato mio padre, è un bene inestimabile, perché è il principio di ogni cosa e di ciò che saremo", questa la filosofia aziendale che Guglielmo ripeteva e che ha voluto trasmettere ai figli.

GuglielmoÈ stato lui il primo a scommettere sul valore di quelle terre nere. Siamo negli anni Novanta quando Guglielmo, insieme al fratello Enzo, decide di convertire quello che era un noccioleto in un grande vigneto, i primi impianti riguardano i vitigni internazionali poi, nel corso degli anni, si aggiungono gli autoctoni, i vitigni storici dell'Etna: il nerello mascalese, il nerello cappuccio e il carricante.

Oggi, dopo la scomparsa di Guglielmo, Cottanera è guidata dal fratello Enzo e dai figli del suo fondatore: Mariangela, Francesco ed Emanuele.

 

     
     
     
     
     

 

Ulteriori informazioni

Annata 2012
Formato 0,75 litri
Dosaggio No
Metodo No
Classificazione DOC
Nazione Italia
Regione Sicilia
Cantina Cottanera
Tipologia Rosso
Vitigno Nerello Cappuccio, Nerello Mascalese
Denominazione Etna Doc
Abbinamenti Antipasti, Carni rosse, Formaggi , Primi piatti, Risotti, Salumi, Selvaggina
Riconoscimenti Gambero Rosso 3 bicchieri
Scorre l'Etna nella linfa dei vigneti di Cottanera che, con la sua viticoltura di frontiera, rappresenta una delle più interessanti realtà del panorama enologico italiano e internazionale. Quelli di Cottanera sono vigneti che sorgono sulla pietra lavica, a 700 metri sul livello del mare, lungo le pendici settentrionali del vulcano, e che si avvitano con il respiro dell'Etna diventando lo specchio di un territorio unico, prezioso, suggestivo e ricco di fascino. Il nome, scelto dall'azienda, è legato a un antico borgo rurale che limita i vigneti di famiglia lungo la riva del fiume Alcantara. Cottanera è un gioiello di 100 ettari tutti accorpati, dei quali 65 vitati. I vigneti e la cantina si trovano a Castiglione di Sicilia (CT), dove, quindi, si svolgono tutte le fasi della filiera dalla raccolta all'imbottigliamento. "Per guardare al futuro non possiamo non tenere conto dell'educazione che abbiamo ricevuto. La terra, come mi ha insegnato mio padre, è un bene inestimabile, perché è il principio di ogni cosa e di ciò che saremo", questa la filosofia aziendale che Guglielmo ripeteva e che ha voluto trasmettere ai figli. GuglielmoÈ stato lui il primo a scommettere sul valore di quelle terre nere. Siamo negli anni Novanta quando Guglielmo, insieme al fratello Enzo, decide di convertire quello che era un noccioleto in un grande vigneto, i primi impianti riguardano i vitigni internazionali poi, nel corso degli anni, si aggiungono gli autoctoni, i vitigni storici dell'Etna: il nerello mascalese, il nerello cappuccio e il carricante. Oggi, dopo la scomparsa di Guglielmo, Cottanera è guidata dal fratello Enzo e dai figli del suo fondatore: Mariangela, Francesco ed Emanuele.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Cottanera Etna Rosso Doc 2012

I nostri clienti hanno scelto




X