Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Domaine Faiveley - Bourgogne Pinot Noir 2014 Joseph Faiveley

Altre viste

- 18%

Domaine Faiveley - Bourgogne Pinot Noir 2014 Joseph Faiveley

18.9

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: SAG44
Produttore: Domaine Faiveley
Categoria: Vini | Rossi | Promo del mese

Disponibile

Prezzo di listino: 23,00 €

Special Price 18,90 €  IVA inclusa

Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Domaine Faiveley
Prodotto: Bourgogne Pinot Noir 2014 Joseph Faiveley
Nazione: Francia
Regione: Borgogna
Tipologia: Rosso
Vitigni: Pinot Nero
Denominazione: Bourgogne AOC
Annata: 2014
Gradazione : 12,5 %
Servire: 15°
Formato: 0,75 l
Longevità: 5/7 anni

Dettagli

Produttore: Domaine Faiveley
Prodotto: Bourgogne Pinot Noir 2014 Joseph Faiveley
Nazione: Francia
Regione: Borgogna
Tipologia: Rosso
Vitigni: Pinot Nero
Denominazione: Bourgogne AOC
Annata: 2014
Gradazione : 12,5 %
Servire: 15°
Formato: 0,75 l
Longevità: 5/7 anni

Colore: rosso rubino di bella intensità.
Olfatto: Naso Intenso. Da giovane è dominato dal tipico profumo fruttato. È molto ben rappresentativo del vitigno.
Gusto: Rotondo e morbido, con tannini ben amalgamati. La struttura non è monumentale, ma largamente sufficiente per un Borgogna che deve avere come principale caratteristica la bevibilità. Buon equilibrio. È un vino gradevolmente fruttato, fresco e di facile approccio. Anche in bocca il Pinot nero è ben marcato. In finale ha piacevoli sentori di frutti rossi.
Abbinamenti gastronomici: Carni bianche, salumi.


Da sei generazioni la famiglia Faiveley produce vini, tra i migliori di Borgogna. François Faiveley ed ora suo glio, sono a capo di un Domaine di 122 ettari (uno dei più grandi della Borgogna) ripartiti su tutta la regione e comprendenti alcuni dei Grands  Crus e Premiers   Crus   più   prestigiosi:   Corton                                 
Charlemagne,  Clos  de Vougeot,  Corton  Clos  des  Corton,  ecc.                          
La Casa Faiveley pratica abitualmente la potatura corta, il diradamento dei grappoli, la vendemmia verde e l’inerbamento delle parcelle più produttive.
Si  attende  sempre  l’ultimo  momento  per  iniziare  la  vendemmia con la raccolta, rigorosamente manuale,  portata al centro di vinicazione in panieri.
Prima di iniziare la vinicazione vera e propria, le uve vengono sottoposte  ad  una  severa  selezione  acino  per  acino  e,  se  necessario, i grappoli vengono asciugati con aria fredda.
Ne risultano vini grandissimi, molto concentrati, senza eccesso  di  potenza, ma di grande purezza, dove il frutto del Pinot Nero e dello Chardonnay si esprime a fondo.

L'Azienda

Da sei generazioni la famiglia Faiveley produce vini, tra i migliori di Borgogna. François Faiveley è ora a capo di un Domaine di 122 ettari (uno dei più grandi della Borgogna) ripartiti su tutta la regione comprendenti alcuni dei Grand Cru e Premier Cru più prestigiosi: Corton Charlemagne, Clos de
Vougeot, Corton Clos des Corton, ecc. Ogni passo, dalla vigna al momento della commercializzazione, è mirato all’ottenimento della massima qualità.
La Casa Faiveley pratica abitualmente la potatura corta, il diradamento dei grappoli, la vendemmia verde e l’inerbamento delle parcelle più produttive.
Lo stato di maturazione delle uve è seguito con la massima attenzione e si attende sempre l’ultimo momento per iniziare la raccolta, con tutti i rischi che ciò comporta.
La vendemmia è rigorosamente manuale ed è portata al centro di vinificazione in panieri, per evitare grossi accumuli ed impedire che il peso dell’uva stessa schiacci gli acini.
Per evitare che inizino fenomeni di fermentazione spontanea, la raccolta arriva alle cantine entro un massimo di due ore: per ottenere ciò su 122 ettari, ripartiti in 56 diverse denominazioni e vendemmiati quasi contemporaneamente, ci vuole un’organizzazione impeccabile!
Prima di iniziare la vinificazione vera e propria, le uve vengono sottoposte ad una severa selezione acino per acino e, se necessario, i grappoli vengono asciugati con aria fredda.
Per quanto riguarda la vinificazione i Faiveley sono il meno «interventisti» possibile. Avendo infatti a disposizione uva della migliore qualità, proveniente dai crus più reputati, si sono imposti il massimo rispetto della materia prima: mai aggiunta di lieviti, mai pompaggio dei mosti in fermentazione, travasi per caduta, raffreddamento dei tini per scorrimento d’acqua e tutti i grandi vini sono imbottigliati senza filtrazione.
Il risultato sono vini grandissimi, molto concentrati, senza eccesso di potenza, ma digrande purezza, dove il frutto del Pinot Nero e dello Chardonnay si esprime a fondo.
I vini di Faiveley sono presenti, senza eccezioni, in tutta la miglior ristorazione di Francia e del mondo.

Ulteriori informazioni

Annata 2014
Formato 0,75 litri
Dosaggio No
Metodo No
Classificazione AOC
Nazione Francia
Regione Borgogna
Cantina Domaine Faiveley
Tipologia Rosso
Vitigno Pinot Nero
Denominazione Bourgogne AOC
Abbinamenti Agnello, Antipasti, Carni bianche, Carni rosse, Formaggi , Primi piatti, Risotti, Salumi, Selvaggina
Riconoscimenti Wine&More 85 - 90
Da sei generazioni la famiglia Faiveley produce vini, tra i migliori di Borgogna. François Faiveley è ora a capo di un Domaine di 122 ettari (uno dei più grandi della Borgogna) ripartiti su tutta la regione comprendenti alcuni dei Grand Cru e Premier Cru più prestigiosi: Corton Charlemagne, Clos de Vougeot, Corton Clos des Corton, ecc. Ogni passo, dalla vigna al momento della commercializzazione, è mirato all’ottenimento della massima qualità. La Casa Faiveley pratica abitualmente la potatura corta, il diradamento dei grappoli, la vendemmia verde e l’inerbamento delle parcelle più produttive. Lo stato di maturazione delle uve è seguito con la massima attenzione e si attende sempre l’ultimo momento per iniziare la raccolta, con tutti i rischi che ciò comporta. La vendemmia è rigorosamente manuale ed è portata al centro di vinificazione in panieri, per evitare grossi accumuli ed impedire che il peso dell’uva stessa schiacci gli acini. Per evitare che inizino fenomeni di fermentazione spontanea, la raccolta arriva alle cantine entro un massimo di due ore: per ottenere ciò su 122 ettari, ripartiti in 56 diverse denominazioni e vendemmiati quasi contemporaneamente, ci vuole un’organizzazione impeccabile! Prima di iniziare la vinificazione vera e propria, le uve vengono sottoposte ad una severa selezione acino per acino e, se necessario, i grappoli vengono asciugati con aria fredda. Per quanto riguarda la vinificazione i Faiveley sono il meno «interventisti» possibile. Avendo infatti a disposizione uva della migliore qualità, proveniente dai crus più reputati, si sono imposti il massimo rispetto della materia prima: mai aggiunta di lieviti, mai pompaggio dei mosti in fermentazione, travasi per caduta, raffreddamento dei tini per scorrimento d’acqua e tutti i grandi vini sono imbottigliati senza filtrazione. Il risultato sono vini grandissimi, molto concentrati, senza eccesso di potenza, ma digrande purezza, dove il frutto del Pinot Nero e dello Chardonnay si esprime a fondo. I vini di Faiveley sono presenti, senza eccezioni, in tutta la miglior ristorazione di Francia e del mondo.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Domaine Faiveley - Bourgogne Pinot Noir 2014 Joseph Faiveley




X