Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Villa Matilde Fiano di Avellino DOCG Tenute d’Altavilla 2016

Altre viste

- 15%

Villa Matilde Fiano di Avellino DOCG Tenute d’Altavilla 2016

11

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: TOL12
Produttore: Villa Matilde
Categoria: Vini | Bianchi

Disponibile

Prezzo di listino: 13,00 €

Special Price 11,00 €  IVA inclusa

Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Villa Matilde 
Prodotto: Fiano di Avellino DOCG Tenute d’Altavilla
Nazione: Italia
Regione: Campania
Tipologia: Bianco
Vitigni: 100% Fiano
Denominazione: Fiano di Avellino DOCG
Annata: 2016
Gradazione: 13%
Servire: temperatura di servizio 10° - 12°
Formato: 0,75 l
Longevità: 5 anni

Dettagli

Produttore: Villa Matilde 
Prodotto: Fiano di Avellino DOCG Tenute d’Altavilla
Nazione: Italia
Regione: Campania
Tipologia: Bianco
Vitigni: 100% Fiano
Denominazione: Fiano di Avellino DOCG
Annata: 2016
Gradazione: 13%
Servire: temperatura di servizio 10° - 12°
Formato: 0,75 l
Longevità: 5 anni

Colore: Il colore è giallo paglierino
Olfatto: profumo intenso e persistente con note floreali e fruttate di frutti gialli, pera e nocciola che si evolvono col tempo in sentori di frutti esotici e richiami mielati,
Gusto: di spiccata tipicità, persistente ed equilibrato dà vita ad un vino elegante, fine e longevo.

Abbinamenti gastronomici: Accompagna primi piatti di mare

Riconoscimenti

Touring Editore Guida Vinibuoni d’Italia assegna al Fiano di Avellino Docg 2010, della Tenuta di Altavilla di Villa Matilde, la Corona 2012, massimo riconoscimento per quei “vini che hanno entusiasmato per l’assoluta espressione del vitigno e del territorio di appartenenza, per la gamma aromatica, per il corpo e per l’armonia”.


PRIMA ANNATA DI PRODUZIONE
2004
NATURA DEL TERRENO
Tufaceo con argille marnose
ANNO DI IMPIANTO DEI VIGNETI
Vari anni dal 1968 al 1985
ALTIMETRIA DEI VIGNETI
500/600 mt s.l.m.
EPOCA DI VENDEMMIA
Seconda decade di ottobre
DENSITÀ DI IMPIANTO
2500/3000 viti per ettaro
SISTEMA DI ALLEVAMENTO
Guyot semplice
RESA IN VINO (litri – ettaro)
3000 circa
VINIFICAZIONE
Criomacerazione delle uve a 5° C per ottenere una maggiore estrazione aromatica e di struttura. Pressatura soffice e decantazione a freddo
AFFINAMENTO
In acciaio inox per circa 4 mesi
VARIETÀ DELLE UVE
Fiano 100%
AREA DI PRODUZIONE
Lapio, Montefalcione

L'azienda

La storia di Villa Matilde comincia negli anni Sessanta con Francesco Paolo Avallone, avvocato e appassionato cultore di vini antichi, che, incuriosito dai racconti di Plinio e dai versi di Virgilio, Marziale ed Orazio sul vinum Falernum, decise di riportare in vita il leggendario vino scomparso al principio del secolo scorso. Coadiuvato da un gruppo di amici, tra cui alcuni docenti della Facoltà di Agraria dell’Università di Napoli, individuò, dopo anni di studio, le viti che avevano dato vita al Falerno in epoca romana: pochi ceppi sopravvissuti miracolosamente alla devastazione della filossera di fine Ottocento vennero ripiantati, con l’aiuto di pochi contadini locali, proprio nel territorio del Massico dove un tempo erano prosperati e fondò Villa Matilde.

Oggi l’azienda è guidata dai figli di Francesco Paolo, Maria Ida e Salvatore Avallone che con dedizione esclusiva proseguono il sogno e il progetto del padre raccogliendone l’importante eredità e guardando ancora oltre: dall’Ager Falernus si sono spinti sino alle province di Benevento e Avellino con nuove vigne, nuovi progetti e vini che raccontano l’identità forte della Campania Felix. Nel 2000 Villa Matilde ha infatti inaugurato Tenuta Rocca dei Leoni e nel 2004 Tenuta d’Altavilla, rispettivamente nel cuore del Sannio beneventano e nel distretto delle Docg irpine, in provincia di Avellino, avviando la produzione di nuovi vini.



Campania

 

 
   
     
     
     
     

 

Ulteriori informazioni

Annata 2016
Formato 0,75 litri
Dosaggio No
Metodo No
Classificazione IGP
Nazione Italia
Regione Campania
Cantina Villa Matilde
Tipologia Bianco
Vitigno Fiano
Denominazione Fiano di avellino DOCG
Abbinamenti Antipasti, Pesce, Primi piatti, Risotti
Riconoscimenti Wine&More 90 - 95
La storia di Villa Matilde comincia negli anni Sessanta con Francesco Paolo Avallone, avvocato e appassionato cultore di vini antichi, che, incuriosito dai racconti di Plinio e dai versi di Virgilio, Marziale ed Orazio sul vinum Falernum, decise di riportare in vita il leggendario vino scomparso al principio del secolo scorso. Coadiuvato da un gruppo di amici, tra cui alcuni docenti della Facoltà di Agraria dell’Università di Napoli, individuò, dopo anni di studio, le viti che avevano dato vita al Falerno in epoca romana: pochi ceppi sopravvissuti miracolosamente alla devastazione della filossera di fine Ottocento vennero ripiantati, con l’aiuto di pochi contadini locali, proprio nel territorio del Massico dove un tempo erano prosperati e fondò Villa Matilde. Oggi l’azienda è guidata dai figli di Francesco Paolo, Maria Ida e Salvatore Avallone che con dedizione esclusiva proseguono il sogno e il progetto del padre raccogliendone l’importante eredità e guardando ancora oltre: dall’Ager Falernus si sono spinti sino alle province di Benevento e Avellino con nuove vigne, nuovi progetti e vini che raccontano l’identità forte della Campania Felix. Nel 2000 Villa Matilde ha infatti inaugurato Tenuta Rocca dei Leoni e nel 2004 Tenuta d’Altavilla, rispettivamente nel cuore del Sannio beneventano e nel distretto delle Docg irpine, in provincia di Avellino, avviando la produzione di nuovi vini.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Villa Matilde Fiano di Avellino DOCG Tenute d’Altavilla 2016




X