Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Cantele Amativo Rosso Salento IGT 2013

Altre viste

- 11%

Cantele Amativo Rosso Salento IGT 2013

15.999

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: CAN08
Produttore: Cantele
Categoria: Vini | Rossi

Disponibile

Prezzo di listino: 18,00 €

Special Price 16,00 €  IVA inclusa

Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Cantele
Prodotto: Amativo
Nazione: Italia
Regione: Puglia
Tipologia: Rosso
Vitigni: 60% Primitivo, 40% Negroamaro.
Denominazione: Salento IGT
Zona di produzione: Guagnano (Le), Sava (Ta), San Pietro V.co (Br).
Annata: 2013
Gradazione : 14,5%
Servire: temperatura di servizio 18°
Formato: 0.75

Dettagli

Produttore: Cantele
Prodotto: Amativo
Nazione: Italia
Regione: Puglia
Tipologia: Rosso
Vitigni: 60% Primitivo, 40% Negroamaro.
Denominazione: Salento IGT
Zona di produzione: Guagnano (Le), Sava (Ta), San Pietro V.co (Br).
Annata: 2013
Gradazione : 14,5%
Servire: temperatura di servizio 18°
Formato: 0.75

 
Colore: Dall’inespugnabile rosso rubino, che già preavvisa agli occhi la complessa struttura gusto-olfattiva.
Olfatto: La rosa e la violetta si sprigionano in una progressione lenta e duratura, cedendo il passo ai frutti di bosco, al fico secco, alle confetture e al vanigliato.
Gusto: L’armonia olfattiva si ripropone in bocca, rilasciando delicate progressioni fruttate e speziate. Il gusto copioso ed equilibrato nelle sue componenti rende questo vino “indelebile”. L’estrema morbidezza chiude con un impatto retro-olfattivo, vasto e notevolmente duraturo.
Abbinamenti gastronomici: Formaggi ad alta stagionatura, salumi affumicati e speziati. Carni rosse con cotture saporite, da sperimentare con l’asino e il cavallo. Primi a base carne, notevolmente elaborati. Un vino che, strano a dirsi, non disdegna la compagnia di un buon sigaro.

Sistema di allevamento: Alberello (5.000 ceppi per ha).

Epoca di vendemmia: Primitivo i primi giorni di settembre, Negroamaro fine settembre.

Vinificaqzione: Dopo la diraspatura e la pigiatura, il mosto rimane in macerazione con le bucce per 12-15 giorni, durante i quali viene effettuato giornalmente un delestage. La temperatura di fermentazione viene mantenuta entro i 26-28° C.

Affinamento: Alla fine della fermentazione malolattica il vino viene posto in barriques dove sosta per circa 12 mesi.

Capacità di invecchiamento: Pronto, con notevole capacità di evoluzione di durata non inferiore a 5 anni.

SERVIRE A: 18° C.



 
Cantele

Questo vino è una storia che ha come inizio uno sguardo, come prologo i primi anni del Novecento. Da quella clessidra, sospesa su un’Italia color seppia, viene il destino di una famiglia e di un’azienda che porta il nome di Giovanni Battista Cantele. Fu lui a incrociare per primo lo sguardo al centro di questa storia, accadde a Imola, in piena guerra, quando la radio si ascoltava di nascosto e trasmetteva canzoni americane di cui nessuno capiva il significato, eccetto la parola amore, la parola sogno.

Oggi sono i nipoti di Teresa Manara e Giovanni Battista Cantele a continuare la stesura di questo racconto di famiglia versato da bere in tanti calici. I figli di Augusto Cantele, Gianni e Paolo, e i figli di Domenico, Umberto e Luisa. Uno sguardo li accomuna, un talento liquido, un sogno chiamato vino.

 

     
     
     
     
     

 

Ulteriori informazioni

Annata 2013
Formato 0,75 litri
Dosaggio No
Metodo No
Classificazione IGT
Nazione Italia
Regione Puglia
Cantina Cantele
Tipologia Rosso
Vitigno Negroamaro, Primitivo
Denominazione Salento IGT
Abbinamenti Agnello, Antipasti, Carni rosse, Formaggi , Risotti, Salumi, Selvaggina
Riconoscimenti No
Questo vino è una storia che ha come inizio uno sguardo, come prologo i primi anni del Novecento. Da quella clessidra, sospesa su un’Italia color seppia, viene il destino di una famiglia e di un’azienda che porta il nome di Giovanni Battista Cantele. Fu lui a incrociare per primo lo sguardo al centro di questa storia, accadde a Imola, in piena guerra, quando la radio si ascoltava di nascosto e trasmetteva canzoni americane di cui nessuno capiva il significato, eccetto la parola amore, la parola sogno. Oggi sono i nipoti di Teresa Manara e Giovanni Battista Cantele a continuare la stesura di questo racconto di famiglia versato da bere in tanti calici. I figli di Augusto Cantele, Gianni e Paolo, e i figli di Domenico, Umberto e Luisa. Uno sguardo li accomuna, un talento liquido, un sogno chiamato vino.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Cantele Amativo Rosso Salento IGT 2013




X