Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Cantina San Donaci - Posta Vecchia - Salento IGP 2016

Altre viste

- 11%

Cantina San Donaci - Posta Vecchia - Salento IGP 2016

8.664

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: CSD12
Produttore: Cantina San Donaci
Categoria: Vini | Rossi

Disponibile

Prezzo di listino: 9,75 €

Special Price 8,66 €  IVA inclusa

Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Cantina San Donaci
Prodotto: Posta Vecchia
Nazione: Italia
Regione: Puglia
Tipologia: Rosso
Vitigni: Negroamaro, Cabernet, Sirah
Denominazione: Salento IGP
Zona: Salento
Annata: 2016
Gradazione : 14 %
Servire: temperatura di servizio 18-20°
Formato: 0.75
Longevità: 3/5 anni

Dettagli

Produttore: Cantina San Donaci
Prodotto: Posta Vecchia
Nazione: Italia
Regione: Puglia
Tipologia: Rosso
Vitigni: Negroamaro, Cabernet, Sirah
Denominazione: Salento IGP
Zona: Salento
Annata: 2016
Gradazione : 14 %
Servire: temperatura di servizio 18-20°
Formato: 0.75
Longevità: 3/5 anni

 
Colore: Di colore rosso tendente al granata
Olfatto: All’olfatto emergono sentori fruttati di mirtillo, ribes rosso e amarena sotto spirito, speziati di cannella, chiodi di garofano e pepe , con spiccata nota balsamica.
Gusto: Corposo con tannini dolci e maturi
Abbinamenti gastronomici: Grazie all’eleganza dei suoi tannini si abbina con primi piatti a base di carne, come straccetti al ragù di manzo, carni alla brace come manzo e costolette di agnello. Abbinamento consigliato: “ Cotoletta di fassona in croccante di nocciola”

Vino ottenuto da un blend di uve Negroamaro, Cabernet e Syrah coltivate ad alberello. Dopo un passaggio di sei mesi in barrique continua l’affinamento in bottiglia.

Composizione terreno: Medio impasto
Sistema allevamento:
Alberello Pugliese
Densità impianto:
Almeno 4000 piante ad ettaro
Resa per ettaro:
60 - 70 q.li
Vinificazione:
In rosso con termo condizionamento del processo fermentativo
Affinamento:
6 mesi in barriques

L'Azienda

La Cantina San Donaci tra le più antiche aziende dell’agro salentino nasce nel 1933 grazie all’idea imprenditoriale di un gruppo di 12 agricoltori che per sviluppare l’economia del loro prodotto e della loro terra fonda quella che oggi è l’azienda.
Superate le iniziali diffidenze, ai primi soci fondatori si aggiungono altri agricoltori convinti, con i fatti, della validità dell’iniziativa.

Con il passare degli anni l’azienda ha raggiunto un numero abbastanza cospicuo di soci tanto da averne oggi all’attivo circa 300, che permettono all’azienda di incamerare un quantitativo di uve, che varia a seconda delle annate, dai 25.000 ai 30.000 quintali, i quali pur con gli anni avversi che il settore vitivinicolo ha sofferto, non hanno esitato un attimo a proseguire e completare quelli che erano gli investimenti già programmati per i piani di ammodernamento sia strutturale che tecnologico.

Per la sua continuità e per il suo forte radicamento al territorio ha dato un forte contributo alla storia agricola del Salice Salentino  diventando un autorevole punto di riferimento dell’enologia italiana.

 

     
     
     
     
     

 

Ulteriori informazioni

Annata 2016
Formato 0,75 litri
Dosaggio No
Metodo No
Classificazione IGP
Nazione Italia
Regione Puglia
Cantina Cantina San Donaci
Tipologia Rosato
Vitigno Cabernet Sauvignon, Negroamaro, Syrah
Denominazione Salento IGP
Abbinamenti Antipasti, Carni rosse, Formaggi , Primi piatti, Risotti, Salumi, Selvaggina
Riconoscimenti Wine&More 85 - 90
La Cantina San Donaci tra le più antiche aziende dell’agro salentino nasce nel 1933 grazie all’idea imprenditoriale di un gruppo di 12 agricoltori che per sviluppare l’economia del loro prodotto e della loro terra fonda quella che oggi è l’azienda. Superate le iniziali diffidenze, ai primi soci fondatori si aggiungono altri agricoltori convinti, con i fatti, della validità dell’iniziativa. Con il passare degli anni l’azienda ha raggiunto un numero abbastanza cospicuo di soci tanto da averne oggi all’attivo circa 300, che permettono all’azienda di incamerare un quantitativo di uve, che varia a seconda delle annate, dai 25.000 ai 30.000 quintali, i quali pur con gli anni avversi che il settore vitivinicolo ha sofferto, non hanno esitato un attimo a proseguire e completare quelli che erano gli investimenti già programmati per i piani di ammodernamento sia strutturale che tecnologico. Per la sua continuità e per il suo forte radicamento al territorio ha dato un forte contributo alla storia agricola del Salice Salentino diventando un autorevole punto di riferimento dell’enologia italiana.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Cantina San Donaci - Posta Vecchia - Salento IGP 2016




X