Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Donnafugata - Chiarandà 2015 Chardonnay Contessa Entellina DOC

Altre viste

- 15%

Donnafugata - Chiarandà 2015 Chardonnay Contessa Entellina DOC

23.9

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: FUG04
Produttore: Donnafugata
Categoria: Vini | Bianchi

Disponibile

Prezzo di listino: 28,00 €

Special Price 23,90 €  IVA inclusa

Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Donnafugata
Prodotto: Chiarandà
Nazione: Italia
Regione: Sicilia
Tipologia: Bianco
Vitigni: Chardonnay
Denominazione: Contessa Entellina DOC
Zona di produzione: Sicilia Sud Occidentale, Tenuta di Contessa Entellina e territori limitrofi
Annata: 2015
Gradazione : 13,5 %
Servire: 11-13° C
Formato:
0,75 lt
Longevità: Oltre 15 anni

Dettagli

Produttore: Donnafugata
Prodotto: Chiarandà
Nazione: Italia
Regione: Sicilia
Tipologia: Bianco
Vitigni: Chardonnay
Denominazione: Contessa Entellina DOC
Zona di produzione: Sicilia Sud Occidentale, Tenuta di Contessa Entellina e territori limitrofi
Annata: 2015
Gradazione : 13,5 %
Servire: 11-13° C
Formato:
0,75 lt
Longevità: Oltre 15 anni

C
olore: Chiarandà 2015 si presenta dal colore giallo dorato.

Olfatto: Al naso offre un bouquet complesso con sentori di frutta a polpa gialla (pesca) e macchia mediterranea su un fondo speziato di vaniglia e minerale di pietra focaia.
Gusto:   In bocca è ampio e avvolgente, caratterizzato da una fresca nota sapida. Un bianco complesso dalla lunga e appagante persistenza e dal grande potenzia le di invecchiamento.
Abbinamenti: perfetto con aragosta, vellutata di verdure, pesci affumicati e quaglie arrosto. Servirlo in ampi calici di buona altezza, può essere stappato al momento, altrimenti 30 minuti prima.

Collezione Eleganza Mediterranea: Grandi vini da vitigni internazionali dal carattere mediterraneo.
Chardonnay dall’animo mediterraneo, Chiarandà 2015 offre un bouquet complesso con note fruttate e di erbe aromatiche, unite a sentori speziati e minerali.
Un bianco complesso e avvolgente, dalla lunga e appagante persistenza e dal grande potenziale di invecchiamento.

TERRENI: altitudine da 200 a 600 m s.l.m; orografia collinare; suoli franco-argillosi a reazione sub-alcalina (pH da 7,5 a 7,9) ricchi in elementi nutritivi (potassio, magnesio, calcio, ferro, manganese, zinco) e calcare totale da 20 a 35%.
VIGNETO:allevamento a controspalliera con potatura a cordone speronato, lasciando da 6 a 8 gemme per pianta. Densità di 5.000 -6.000 piante/ettaro, con rese di circa 50 -60 q.li/ha (0,9 kg per pianta).
ANNATA  2015: Fino alla fine di giugno, l’annata 2015 si è contraddistinta per un andamento climatico più fresco e piovoso delle medie stagionali. Complessivamente dal 1 ottobre 2014 al 30 settembre 2015, si sono avuti 763 mm, dato sopra le medie del territorio.
A Luglio si sono registrate  temperature  massime  superiori  rispetto  ai  valori  medi  del  periodo  che  hanno favorito il processo di maturazione delle uve. Le notevoli escursioni termiche tra giorno e notte hanno favorito la concentrazione nelle uve dei precursori aromatici.
VENDEMMIA: raccolta  manuale  in  cassette  con  attenta  selezione  delle  uve  in  vigna.  Lo Chardonnay destinato alla produzione del Chiarandà è stato raccolto nella seconda metà di agosto.
VINIFICAZIONE: la fermentazione è svolta in acciaio alla temperatura di 15-16°C. Affinamento 5-6 mesi sul feccino nobile, parte in rovere (barrique e tonneau di Borgogna, di primo e secondo passaggio) e parte in piccole vasche di cemento;
infine in bottiglia per circa 12 mesi.
DATI ANALITICI: alcol 13,63% vol., acidità totale 5,4 g/l., pH: 3,27

DIALOGO CON L’ARTE nasce nel 1992 come Chiarandà del Merlo dal nome dei due vigneti in cui si producono le uve destinate alla sua produzione. Dopo 10 anni il nome si semplifica in Chiarandà e l’etichetta si arricchisce di una presenza femminile che ne racconta la complessità e la raffinatezza.
QUANDO DESIDERI: vivere un’esperienza sensoriale intensa. Dimostrare il tuo buon gusto e la tua cultura. Vivere un momento glamour. Goderti la bellezza.
PRIMA ANNATA: 1992



L'azienda:

Donnafugata nasce in Sicilia dall’iniziativa di una famiglia che con grande passione ha saputo rivoluzionare lo stile e la percezione del vino siciliano nel mondo.

Il nome Donnafugata fa riferimento al romanzo di Tomasi di Lampedusa il Gattopardo. Un nome che significa “donna in fuga” e si riferisce alla storia di una regina che trovò rifugio in quella parte della Sicilia dove oggi si trovano i vigneti aziendali. Una vicenda che ha ispirato il logo aziendale: l’immagine della testa di donna con i capelli al vento che campeggia su ogni bottiglia.

La famiglia Rallo nel lontano 1851 entra nel mondo del vino in Sicilia sulla scia degli imprenditori Inglesi

Nel 1983 Giacomo e Gabriella donfano Donnafugata, un nome che dialoga con l'arte. Un nuovo stile per i vini siciliani

Nel 1990 a Giacomo e Gabriella si affiancano i figli José e Antonio e l'azienda ricerca sempre più piacevolezza, eleganza e longevità nei vini.

 

     
     
     
     
     

 

Ulteriori informazioni

Annata 2015
Formato 0,75 litri
Dosaggio No
Metodo No
Classificazione DOC
Nazione Italia
Regione Sicilia
Cantina Donnafugata
Tipologia Bianco
Vitigno Chardonnay
Denominazione Contessa Entellina DOC
Abbinamenti Antipasti, Carni bianche, Crostacei, Crudi di pesce, Formaggi , Pesce, Primi piatti, Risotti
Riconoscimenti Wine&More 90 - 95
Donnafugata nasce in Sicilia dall’iniziativa di una famiglia che con grande passione ha saputo rivoluzionare lo stile e la percezione del vino siciliano nel mondo. Il nome Donnafugata fa riferimento al romanzo di Tomasi di Lampedusa il Gattopardo. Un nome che significa “donna in fuga” e si riferisce alla storia di una regina che trovò rifugio in quella parte della Sicilia dove oggi si trovano i vigneti aziendali. Una vicenda che ha ispirato il logo aziendale: l’immagine della testa di donna con i capelli al vento che campeggia su ogni bottiglia. La famiglia Rallo nel lontano 1851 entra nel mondo del vino in Sicilia sulla scia degli imprenditori Inglesi Nel 1983 Giacomo e Gabriella donfano Donnafugata, un nome che dialoga con l'arte. Un nuovo stile per i vini siciliani Nel 1990 a Giacomo e Gabriella si affiancano i figli José e Antonio e l'azienda ricerca sempre più piacevolezza, eleganza e longevità nei vini.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Donnafugata - Chiarandà 2015 Chardonnay Contessa Entellina DOC

I nostri clienti hanno scelto




X