Carrello

Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €

Oreste Tombolini - Il Primitivo Puglia IGP 2013

Altre viste

Oreste Tombolini - Il Primitivo Puglia IGP 2013

19.999

Recensisci per primo questo prodotto

Codice Articolo: ORE03
Produttore: Oreste Tombolini
Categoria: Vini | Rossi

Disponibile

20,00 €  IVA inclusa
Spedizione gratuita per ordini maggiori di 129€
Pagamenti sicuri con PayPal e Carta di Credito
Assistenza

Produttore: Oreste Tombolini
Prodotto: Il Primitivo

Nazione: Italia
Regione: Puglia
Tipologia: Rosso
Vitigni: Primitivo
Denominazione: Primitivo IGP
Zona di produzione: comune di Monteparano (TA); Puglia; Italia
Annata: 2013
Gradazione : 13 % Vol.
Servire: temperatura di servizio 18° - 20°
Formato: 0,75 l

Dettagli

Produttore: Oreste Tombolini
Prodotto: Il Primitivo

Nazione: Italia
Regione: Puglia
Tipologia: Rosso
Vitigni: Primitivo
Denominazione: Primitivo IGP
Zona di produzione: comune di Monteparano (TA); Puglia; Italia
Annata: 2013
Gradazione : 13 % Vol.
Servire: temperatura di servizio 18° - 20°
Formato: 0,75 l

Colore:  rosso rubino

Olfatto: spiccata delicatezza gusto olfattiva, fruttato con sentori di ciliegia e frutti di bosco,.
Gusto: fresco caldo morbido.
Abbinamenti gastronomici:  Ideale con primi piatti a base di carne, carni alla griglia e formaggi stagionati.

Età dei vigneti: 35 anni
Forma di allevamento: spalliera.
Superficie vitata: 0,5 ha.
Produzione per ceppo: 2-3 kg.
Altitudine. Circa 110 m.  s.l.m.
Composizione del terreno: calcareo – argilloso.
Cure colturali: agricoltura tradizionale.
Vendemmia: eseguita il 7 settembre 2013 interamente a mano con laselezione di ogni grappolo deposto in piccole cassette.
Vinificazione: in fermentino di acciaio termo controllato con macerazionesulle bucce alla temperatura di circa 24° per 11 giorni.
Fermentazione: ottenuta solo grazie ai lieviti autoctoni.
Svinatura con pressatura soffice.
Affinamento: 10mesi in barriques di rovere francese. Musicoterapia.
Messo in bottiglia il 5 agosto 2014
Bottiglie prodotte: 2504

L'azienda:

Oreste Tombolini è diventato vitivinicoltore per vocazione e retaggio culturale (il nonno materno, di nome Brandisio, era vitivinicoltore) dopo aver trascorso circa quarant’anni della mia vita nella Marina Militare Italiana dalla quale si è congedato con il grado di contrammiraglio.

Lanciato in questa nuova avventura con la consapevolezza di “sbarcare” in un mondo molto competitivo, quello del vino di qualità. Non ha alcuna velleità di competere con i produttori più blasonati che producono vino per mestiere. Il suo non è però un approccio dilettantistico. Prima di iniziare ha studiato due scienziati giapponesi : Teruo Higa e Masanobu Fukuoka. Le loro scoperte sono servite per coltivare le sue vigne esclusivamente con metodi naturali. Quindi gli obiettivi: la protezione e la salvaguardia dell’ambiente, la rigenerazione del territorio e l’etica della produzione. Tutto ciò comporta dei rischi, prima di tutto quello di avere dei raccolti poveri dal punto di vista quantitativo ma molto ricchi di profumi e di sostanze anti-ossidanti: polifenoli e proantocianidine in particolare. Il risultato è un vino che  cerca di migliorare di anno in anno, senza manipolarlo, sia dal punto di vista organolettico sia da quello salutistico.

In questa avventura vorrebbe poter contare su una clientela molto ristretta, alla quale assicura il massimo rispetto riportando di volta in volta in etichetta le necessarie informazioni sul mio vino che mi piace definire: “autentico”.


 

Ulteriori informazioni

Annata 2013
Formato 0,75 litri
Dosaggio No
Metodo No
Classificazione IGP
Nazione Italia
Regione Puglia
Cantina Oreste Tombolini
Tipologia Rosso
Vitigno Primitivo
Denominazione Puglia IGT
Abbinamenti Carni rosse, Formaggi , Primi piatti
Riconoscimenti Wine&More 85 - 90
Oreste Tombolini è diventato vitivinicoltore per vocazione e retaggio culturale (il nonno materno, di nome Brandisio, era vitivinicoltore) dopo aver trascorso circa quarant’anni della mia vita nella Marina Militare Italiana dalla quale si è congedato con il grado di contrammiraglio. Lanciato in questa nuova avventura con la consapevolezza di “sbarcare” in un mondo molto competitivo, quello del vino di qualità. Non ha alcuna velleità di competere con i produttori più blasonati che producono vino per mestiere. Il suo non è però un approccio dilettantistico. Prima di iniziare ha studiato due scienziati giapponesi : Teruo Higa e Masanobu Fukuoka. Le loro scoperte sono servite per coltivare le sue vigne esclusivamente con metodi naturali. Quindi gli obiettivi: la protezione e la salvaguardia dell’ambiente, la rigenerazione del territorio e l’etica della produzione. Tutto ciò comporta dei rischi, prima di tutto quello di avere dei raccolti poveri dal punto di vista quantitativo ma molto ricchi di profumi e di sostanze anti-ossidanti: polifenoli e proantocianidine in particolare. Il risultato è un vino che cerca di migliorare di anno in anno, senza manipolarlo, sia dal punto di vista organolettico sia da quello salutistico. In questa avventura vorrebbe poter contare su una clientela molto ristretta, alla quale assicura il massimo rispetto riportando di volta in volta in etichetta le necessarie informazioni sul mio vino che mi piace definire: “autentico”.

Recensioni utenti

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Oreste Tombolini - Il Primitivo Puglia IGP 2013




X